martedì 7 ottobre 2014

Partita: No Retreat! The Russian Front (Scenario 1) [Turno 1]

Ed eccoci ad un nuovo appuntamento con Vassal e con Ariele e Flavio alle prese con il wargame di turno.
Archiviato con successo Washington's War, ecco che ci approcciamo a No Retreat! The Russian Front, gioco riedito in versione deluxe da GMT che riprende il vecchio titolo della Victory Point Games.

Il gioco affronta tutto il fronte russo durante la Seconda Guerra Mondiale, dall'Operazione Barbarossa alla caduta di Berlino.
E lo fa con alcune caratteristiche peculiari:
- poche pedine in mappa (30-35 per lato nel momento di massimo affollamento)
- regole semplici, ma che non rinunciano alla profondità d'azione e di decisione
- mappa a scala molto larga, tanto che ci sono veramente pochi esagoni, per esempio, dal Baltico al Mar Nero
- scenari ridotti che, in una serata (3 orette circa), permettono di affrontare pezzo per pezzo tutte le fasi principali della guerra avvenute su questo fronte.

In tutto questo decidiamo di affrontare per apprendimento il primo scenario, Barbarossa, della durata di 5 turni.

Ecco un breve resoconto del 1° turno giocato, il solo per ora causa spiegazione delle regole. ^^


Partiamo dal setup iniziale, con le unità tedesche pronte all'attacco, ma vincolate ad attaccare solo alcuni pezzi avversari.

Quando scatta l'attacco, il movimento è inesorabile, soprattutto per accerchiare la pedine centrale tra le tre russe attaccabili sul lato settentrionale del fronte.


L'attacco non lascia scampo, e i russi si ritirano verso Riga, Kiev e Odessa, lasciando un buco immane al centro a causa dell'eliminazione della pedina circondata.


Il Russo, nel suo turno si lecca le ferite e soprattutto si posiziona per non essere tagliato dal centro verso Kiev.


Ci sarà da combattere, ma per ora la Stavka ha risposto bene al brutale attacco dei Tedeschi...